something white…qualcosa di bianco

per Kate solo bianco…

bianco1.jpg.jpg

adoro la camicia asimmetrica di Alexander Mcqueen

bianco13.png

Happy b-day MyChanel...bianco e nero ….  semplice e chic

bianco11.jpg

bianco2..jpg

tuxedo pants-Gucci

bianco14.png

,...,1

Olivia… una maglia rasata e asimmetrica

bianco7.jpg

un piccolo abitino bianco in san gallo…

bianco5.jpg

una camicia xxl…

olivia palermo,miranda kerr,kate moss,semifreddo ai fiori,white outfit,white interiors

e…un colletto supericamato

bianco20.jpg

216086_10150168071243392_157721073391_6975106_7120081_n.jpg

bianco1.jpg

bianco10.jpg

bianco8.jpg

bianco30.jpg

SEMIFREDDO AI GERANI BIANCHI

bianco24.jpg

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 2 gerani bianchi, più qualche fiore per guarnire
  • 3 fogli di gelatina
  • 500 g di ricotta
  • 250 g di yogurt al naturale
  • 2 cucchiai di zucchero semolato

PREPARAZIONE

Ponete la gelatina ad ammollare in acqua fredda per circa 15 minuti, quindi strizzatela e scioglietela in poca acqua calda. In una terrina lavorate la ricotta con una spatola, aggiungete lo yogurt e lo zucchero e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo. Incorporate la gelatina e i petali dei gerani mondati, lavati e sgocciolati, mescolate e versate la crema in uno stampo rettangolare o quadrato. Livellate la superficie del dolce con una spatola e riponete in frigorifero a rassodare per almeno 3 ore.

Trascorso questo tempo, togliete dal frigorifero, passate delicatamente la lama non seghettata di un coltello sulle pareti interne dello stampo e sformate il dolce. Servite il semifreddo tagliato a grossi quadri, guarnendo con fiori di geranio bianchi.

Servite con un succo centrifugato di melone


Lo yogurt ha un caratteristico gusto acidulo, dato dalla trasformazione del glucosio in acido lattico. Per addolcirne il sapore, provate ad aromatizzarlo con vaniglia, cannella, fiori o essenze di fiori, oppure ad arricchirlo con frutti di stagione.

fonte:qui

lontano dall’afa…

 

Lontano dall’afa… in montagna … lasciarsi coccolare al GranPanorama Hotel Miramonti – Avelengo Meran

 

la splendida vista dell’hotel

 

P8200083.JPG

mousse di gorgonzola e aceto balsamico
P8200196.JPG

Ingredienti e dosi per 4 persone

  • 200 g di  gorgonzola piccante
  • 300 g di stracchino
  • 100 g di robiola
  • 100 g di burro
  • insalta riccia
  • aceto balsamico

Lasciate ammorbidire il burro a temperatura ambiente per un’ora.
Togliete la crosta al gorgonzola e mettetelo insieme allo stracchino, alla robiola e al burro nel mixer.
Frullate sino a ottenere una crema soffice e omogenea.
Foderate le formine con la pellicola trasparente.

Versatevi la mousse di formaggio, pareggiatene lo spessore, coprite con altra pellicola e tenete in frigorifero per circa 3 ore,guarnite con insalata riccia e alcune gocce di aceto balsamico.

P8200202.JPG

 

 

 

 

Chiesetta di S. Caterina
La chiesetta di S. Caterina che risale al 1251 rappresenta in un certo senso il simbolo di Avelengo, perché è ben visibile dall’intera zona meranese e dintorni. All’interno della chiesetta si trovano affreschi risalenti al XV secolo, nonché altri numerosi oggetti di valore. Purtroppo, l’interno può essere ammirato solo attraverso un’apertura nel portale.

P8190024.JPG
P8190043.JPG
P8200169.JPG

P8200121.JPG
P8210245.JPG
malga nasereit
P8210235.JPG
P8210261.JPG

la ricetta dei canederli e foto sono di Arietta

CANEDERLI ALLO SPECK IN BRODO

Ingredienti x 8-10 canederli:

300 gr di pane bianco raffermo, privato della crosta (scegliere un pane con molta mollica bella compatta)
100 gr di speck in un’unica fetta
mezza cipolla bionda tritata finemente
una noce di burro
due uova
1-2 bicchieri di latte,da usare q.b.
2 cucchiai di farina (+ q.b. per rotolarvi i canederli)
2 cucchiai di prezzemolo tritato
sale

Inoltre:
1 litro e 1/4 di buon brodo di carne
erba cipollina

Tagliare la mollica del pane raffermo a dadini e metterlo in una terrina. Tagliare lo speck a dadini piccolissimi (se non avete dei coltelli ben affilati vi consiglio di usare un paio di forbici) ed aggiungerlo al pane. Rosolare la cipolla nel burro, facendola sbianchire. Sbattere con una frusta le uova con parte del latte (circa 1 bicchiere), aggiungere il prezzemolo tritato e versare il composto sul pane, amalgamandolo con un cucchiaio. Mescolare brevemente il composto con una mano, impastandolo quel tanto che basta per testarne la consistenza: il pane deve essere umido e morbido ma non impregnato di latte, non deve spappolarsi. Se lo sentite troppo asciutto, aggiungete un altro po’ di latte, a occhio: ovviamente la quantità necessaria di latte dipende dal tipo di pane e da quanto è raffermo.
Far riposare per mezz’ora, coperto da un canovaccio pulito, mescolando e schiacciando ogni tanto con un cucchiaio per consentire al latte di essere assorbito uniformemente dal pane.
Aggiungere quindi la farina, il sale e la cipolla e se occorre anche un altro po’ di latte ed impastate grossolanamente a mano, strizzando bene il composto per amalgamarlo.

Con le mani bagnate di acqua fredda (questo perchè non si attacchino) formare dei canederli di 6-8 cm di diametro, circa la dimensione di un mandarancio, rotolarli nella farina (così non perdono la forma in cottura) e tenerli da parte. Se li preparate in anticipo di qualche ora, copriteli con pellicola alimentare e conservateli in frigorifero.

Al momento di cuocerli, metterli nell’acqua bollente precedentemente salata e fateli sobbollire a fuoco molto moderato per 10-15 minuti circa, a seconda della dimensione del canederlo. Indicativamente sono pronti qualche minuto dopo essere venuti a galla. Scolarli con l’ausilio di una schiumarola e servire in un buon brodo di carne cosparso di erba cipollina.

semplicemente chic…

Una paletta colori semplicemente fantastica verde+ bianco… per gli occhi e per il palato!

 

DIY Decor: Green + White article photo White, Green

 

Pasta Ricotta e Zucchine x2 persone

  • pasta corta 180g
  • zucchine 4 grosse
  • ricotta 150g
  • aglio 1 spicchio
  • menta 6 foglie
  • peperoncino 1 pizzico
  • olio
  • parmigiano
  • sale 1 pizzico

Saltare in padella le zucchine ( lavate, mondate e tagliate alla julienne ) con l’aglio e un po’ d’olio. Cuocere al dente la pasta in acqua salata. In una terrina diluire la ricotta con qualche cucchiaio dell’acqua di cottura. Aggiungere le zucchine alla ricotta e mescolare velocemente. Appena la pasta è pronta, scolarla bene e condirla con la crema di ricotta e zucchine. Prima di servire, aggiungere la meta spezzettata a mano, un po’ di peperoncino, sale e spolverare col parmigiano.

 

Mousse Latte & Menta x4

  • Latte 1/2 litro
  • Ricotta magra 150g
  • Zucchero 100g
  • Miele 1 cucchiaio
  • Brandy 1 cucchiaio
  • Uova 2 albumi
  • Colla di pesce 4 fogli
  • Menta fresca 1 mazzetto

Mescolare ricotta, latte, zucchero,brandy e miele in una terrina. In un pentolino preparate la colla di pesce seguendo le istruzioni del caso. In un’altra ciotola montare gli albumi a neve. Incorporare lentamente tutti gli elementi e alla fine aggiugere le foglie di menta spezzettate. Versare il composto negli stampi e far raffreddare in frigo per almeno due ore.

In questo post: le immagini  project wedding,le ricette  sono di claudia castaldi

 

french macarons…Laduree

Omaggio alla meravigliosa ”pasticceria”  luxury cakes   Laduree   fondata nel 1862 a Parigi… spettacolo per gli occhi e per il palato
 

I colori sono meravigliosi,i dolci buonissimi e bellissimi …assolutamente in posto da non perdere se vi trovate nella capitale …quando entrate avete la sensazione di essere stati catapultati  in un altra epoca …quella di Maria Antonietta!!!! 

LADUREE SHOP

PARIGI

LONDRA 

MONACO

SUISS

TOKYO

potete  spedire una romantica e dolcissima cartolina Laduree ai vostri amici cliccando qui

 

 

le immagini parlano da sole!!!

 

 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

Laduree Boxes

 

 

[Wedding+Cake.jpg]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

panna cotta…

 PANNA COTTA ALLA NUTELLA

 

Ieri ho provato una variante della panna cotta.

ho messo in mezzo al composto anche la nutella e l’esperimento devo dire è riuscito come potete vedere …

 

 

panna cotta al cioccolato

 

  INGREDIENTI:

500 grammi di panna liquida

1 stecca di vaniglia

50 grammi di zucchero

10 grammi di gelatina per avere una consistenza bella soda (se vi piace più morbida mettetene un pò meno)

nutella

salsa di cioccolato 

Ammorbidire la gelatina in acqua fredda qualche minuto prima di iniziare, strizzarla e aggiungerla poi nel pentolino con la panna , lo zucchero e il baccello di vaniglia aperto al centro ,mettere tutto sul fuoco medio per 15 minuti…attenzione… mescolare spesso. 

Versare dopo 15 minuti il composto negli appositi stampini,a metà stampino, mettete in bel cucchiaio di nutella e poi ancora il composto, lasciare raffreddare a temperatura ambiente prima di mettere in frigo.

Una volta che gli stampini sono pieni e freddi lasciare riposare per (minimo) 10 ore in frigo.

Normalmente uso stampini  di ceramica e basta in coltellino per togliere la panna cotta e riporla sul piatto,mettete un pò si salsa al cioccolato sopra foglie di menta per decorare (nella foto ho decorato le ortenzie del giardino non copiatela !) ….fatto!

sardoncini in tempura

 sardoncini in tempura con salsa di miele e peperoncini
 

sardoncini estivi
 
 
 
 

 ingredienti:

sardoncini freschi

2 albumi 

limone

fichi d’india

miele millefiori

peperoncino in polvere

zenzero fresco o in polvere 

farina per fritti

acqua gassata fresca

ghiaccio 

olio per la frittura

Lavate e asciugate  i sardoncini.

Prendete le 2 uova fresche usando solo l’albume mettetele in una terrina e aggiungete mezzo bicchiere d’acqua gassata fresca.

Montate le chiare d’uovo a metà, devono essere schiumose e ancora liquide prendete il pesce e immergetelo nell’albume freddo(meglio se la terrina avrà  sotto una padella di acqua e ghiaccio tanto da mantenere tutto molto freddo).

passare il pesce nella farina e friggerlo nella padella con l’olio caldo a 180° scolatelo su  carta assorbente ,si formerà una crosticina croccante fuori ,dentro il pesce sarà cotto ma morbido! 

per fare la salsa

Prendete un pentolino mettere due cucchiai di miele millefiori , il succo di un limone, una spolverata di peperoncino in polvere,una grattugiatina di zenzero,mescolate con un cucchiaio e  mettere il tutto a scaldare per pochissimo tempo appena il miele diventa liquido e caldo toglietelo dal fuoco 

presentazione 

Ho trovato un bel piatto di presentazione in vetro con quattro piccole scodelline,vi ho adagiato il pesce, la salsa di miele e per chi non gradisce il miele può gustare il pesce con limone e fichi d’india a fette!

….facile, buono e… bello!!!

come al solito buon appetito!!! 

 

 

 

buona vacanza….

BLOG IN VACANZA…
UN SALUTO E BUONE VACANZE A TUTTI…!

 

vi lascio per qualche settimana con due buoni consigli culinari .

amo fare con  il pesce crudo con insoliti abbinamenti così ho provato queste ricette…

facili e gustose
 
 
 
PARNANZOLA…O BIANCHETTI FRITTI IN SALSA CALDA PICCANTE
 
 
 

 

     

 

Parnanzola(marchigiano)…bianchetto

400 gr.  Parnanzola
200 gr.  farina
olio,pochissimo sale

per la salsa:

miele al limone, peperoncino in polvere, qualche goccia di  limone per rafforzare il gusto della salsa.

 procedimento:

fate attenzione perchè sono piccolissimi pesciolini gelatinosi, fragili e bianchi  non vanno assolutamente puliti ma solo rinfrescati con acqua, scolateli bene ,infarinateli  e poi friggeteli in abbondante olio bollente.

La loro cottura è molto rapida circa 2 minuti, scolateli , passateli poi nella carta assorbente.

Per la salsa intanto, a parte scaldate leggermente il miele togliete dal fuoco ,unite qualche goccia di  limone e un pizzico di peperoncino in polvere sempre mescolando… assaggiate …a me piace molto piccante…. regolatelo a vostro piacimento!

serviltelo caldo in una ciotola a parte vicino al fritto di bianchetti…e un buon bicchiere di vino bianco aromatico Gewurztraminer!

per decorare salvia fritta e fiori di zucca!

 

 

Tartare di pesce spada, mango e olive

 

 

Una ricette di Nicola Cavallaro! Davvero buona, sorprendente e esotica al punto giusto – anche se condirla bene è difficile (consiglio di assaggiare durante la preparazione e prima di servire).

pesce spada freschissimo 500g
mango 1
olive nere 100g
basilico tritato 2 cucchiai
peperoncino fresco 1
lime 1
cren una punta (RAFANO)
sale e pepe

Privare il pesce della pelle e tagliarlo a dadini. Sbucciare il mango, tagliarlo a dadini e mescolarli al pesce. Aggiungere le olive tritate, il basilico e una punta di peperoncino tritato. In una ciotolina, emulsionare il succo del lime con un cucchiaio di olio, il cren, sale e pepe, versare sul pesce e mescolare. Far marinare al fresco per un’oretta.